Che cosa avrà da dirgli? - editoriale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Che cosa avrà da dirgli? - editoriale

Messaggio  don.battista il Gio 27 Ago - 19:02

Che cosa avrà da dirgli?

Mi pongo questa domanda ogni volta che entro in Santuario e trovo qualcuno raccolto in preghiera.
Chi viene ad accendere un lume o chi scrive qualche pensiero nel quadernone, esprime già apertamente le sue invocazioni: può essere nel bisogno o esprimere la sua gioia e riconoscenza.
Faccio riferimento piuttosto a chi si raccoglie in silenzio, sta lì seduto su un banco per un po’ di tempo immobile, senza libri di preghiera o meditazione, senza la corona, senza muovere labbra.
Senzaltro è una persona che desidera sentirsi alla presenza di Dio! Ma:
che cosa avrà da dirgli?
Penserà alla sua vita, a quello che il Signore gli chiede; si interrogherà se il suo comportamento corrisponde al Vangelo; si sentirà povero di fronte alla grandezza di Dio; cercherà di conoscere con quanto amore e con quanta Provvidenza il Signore ha cura di Lui….
Forse dirà con timidezza “TI AMO!” pensando agli impegni assolti e alle sofferenze accettate, alle umiliazioni sopportate come volontà del Padre, agli atti di amore verso i fratelli…
O forse preferirà il silenzio immergendosi nel mistero di Dio, lasciandosi guardare e amare?
Può darsi che lo colga il timore del suo peccato e si lasci avvolgere dalla bontà e tenerezza di Dio.

Certamente sono io che trasferisco la mia sensibilità e la mia spiritualità nel cuore di quella persona: ciascuno nella sua individualità sta davanti a Dio e mette in rilievo ciò che ha maturato nel suo cammino di vita, per cui non mi è permesso di inoltrarmi a scandagliare
che cosa avrà da dire a Dio.
Allo stesso modo mi è impossibile sapere che cosa avrà detto, sentito, comunicato con lo sguardo e con il cuore, Maria sorella di Lazzaro, nel suo dialogo con Gesù a casa sua.
E la Madonna che cosa avrà detto al Figlio? Non ci sarà stato qualche dialogo confidenziale, di intesa reciproca. Gesù non avrà parlato con Lei del Padre, della vita in Dio, dello Spirito d’Amore che circola nell’ eternità, e di quello Spirito che ha operato il Suo concepimento.
Io ripenso a quella persona raccolta in silenzio: è venuto al Santuario della Madonna delle Grazie per capire da Maria che cosa dire a Gesù e che cosa Gesù è contento di sentire da lui

don.battista

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 08.02.12
Età : 77
Località : Madonna delle grazie - Piove di sacco PD

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Che cosa avrà da dirgli - editoriale

Messaggio  don.battista il Mer 9 Set - 22:34

don.battista ha scritto:Che cosa avrà da dirgli?

   Mi pongo questa domanda ogni volta che entro in Santuario e trovo qualcuno raccolto in preghiera.
Chi viene ad accendere un lume o chi scrive qualche pensiero nel quadernone, esprime già apertamente le sue invocazioni: può essere nel bisogno o esprimere la sua gioia e riconoscenza.
 Faccio riferimento piuttosto a chi si raccoglie in silenzio, sta lì seduto su un banco per un po’ di tempo immobile, senza libri di preghiera o meditazione, senza la corona, senza muovere labbra.
Senz'altro è una persona che desidera sentirsi alla presenza di Dio! Ma:
                che cosa avrà da dirgli?
Penserà alla sua vita, a quello che il Signore gli chiede; si interrogherà se il suo comportamento corrisponde al Vangelo; si sentirà povero di fronte alla grandezza di Dio; cercherà di conoscere con quanto amore e con quanta Provvidenza il Signore ha cura di Lui….
Forse dirà con timidezza “TI AMO!” pensando agli impegni assolti e alle sofferenze accettate, alle umiliazioni sopportate come volontà del Padre, agli atti di amore verso i fratelli…
O forse preferirà il silenzio immergendosi nel mistero di Dio, lasciandosi guardare e amare?
Può darsi che lo colga il timore del suo peccato e si lasci avvolgere dalla bontà e tenerezza di Dio.

  Certamente sono io che trasferisco la mia sensibilità e la mia spiritualità nel cuore di quella persona: ciascuno nella sua individualità sta davanti a Dio e mette in rilievo ciò che ha maturato nel suo cammino di vita, per cui non mi è permesso di inoltrarmi a scandagliare
                che cosa avrà da dire a Dio.
Allo stesso modo mi è impossibile sapere che cosa avrà detto, sentito, comunicato con lo sguardo e con il cuore, Maria sorella di Lazzaro, nel suo dialogo con Gesù a casa sua.
 E la Madonna che cosa avrà detto al Figlio?  Non ci sarà stato qualche dialogo confidenziale, di intesa reciproca. Gesù non avrà parlato con Lei del Padre, della vita in Dio, dello Spirito d’Amore che circola nell’ eternità, e di quello Spirito che ha operato il Suo concepimento.
  Io ripenso a quella persona raccolta in silenzio: è venuto al Santuario della Madonna delle Grazie per capire da Maria che cosa dire a Gesù e che cosa Gesù è contento di sentire da lui

don.battista

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 08.02.12
Età : 77
Località : Madonna delle grazie - Piove di sacco PD

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum