Quaresima e cene povere

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Quaresima e cene povere

Messaggio  mara.pinato il Ven 8 Apr - 14:06

Quaresima e cene povere
Con la definizione di tempo della Quaresima s'intendono quei quaranta giorni che precedono la Pasqua.  Questo è un tempo in cui ci viene chiesto  un cammino di conversione sia a livello personale che comunitario,così da avvicinarci a nuove proposte per un cammino di fede.

Durante il tempo della quaresima, sempre sul  tema della Misericordia di quest'anno, il gruppo Caritas CDAV insieme alle parrocchie dell'UP hanno organizzato  in ciascuna parrocchia una cena povera, il cui  ricavato  andrà alla missione comboniana  presente a Lima capitale del Perù.

L'obiettivo era quello di far conoscere e sostenere la comunità missionaria comboniana dove  è presente Suor Silvia nostra concittadina.
Ogni parrocchia ha partecipato con impegno organizzando la serata di convivialità, dove si  sono potute vedere le immagini provenienti dal Perù, la povertà di tante persone che cercano un futuro migliore, ma che si ritrovano ad essere emarginati e rimangono fuori delle mura della grande città costretti a fermarsi nelle baraccopoli. Davanti a queste immagini, impossibile chiudere gli occhi a tanta povertà e degrado umano, sono uomini donne e bambini provenienti da diverse zone del Perù,  alla ricerca di lavoro, di una casa, di un sostegno.
La presenza dei missionari ha l'obiettivo di aiutare la vita di questa gente, dimostrando come la solidarietà e la dedizione per gli altri possa essere una forza trainante.
La gente peruviana, è segnata nel cuore dal terrorismo,  ha visto uccidere i propri figli, il narcotraffico predomina, la povertà estrema.
Per sfuggire alle avversità, intere famiglie  di periviani lasciano i loro paesetti, attratti  dal fascino del benessere e si riversano nella grande città di Lima.
Ma spesso il loro cammino si ferma davanti ad un muro lungo decine di chilometri, costruito intorno alla città che ha lo scopo di ostacolare l'accesso dei poveri nella città ricca:
come accade anche nel nostro paese con l'arrivo dei profughi che ogni giorno sbarcano sulle nostre coste....
Eppure all'interno di questo contesto degradato, si snoda un'umanità feconda che continua a sperare in un futuro migliore, e solo attraverso la costruzione di relazioni basate su una corretta collaborazione condivisa, si arriverà all'aiuto reciproco.

Gruppo Caritas MdG


mara.pinato

Messaggi : 141
Data d'iscrizione : 10.02.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

quaresima e cene povere

Messaggio  don.battista il Ven 8 Apr - 19:48

mara.pinato ha scritto:
[url=http://www.servimg.com/view•


mara.pinato Oggi a 12:06 pm

Quaresima e cene povere

Con la definizione di tempo della Quaresima s'intendono quei quaranta giorni che precedono la Pasqua. Questo è un tempo in cui ci viene chiesto un cammino di conversione sia a livello personale che comunitario, così da avvicinarci a nuove proposte per progredire nella fede.

Durante il tempo della quaresima, sempre sul tema della Misericordia di quest'anno, il gruppo Caritas CDAV insieme alle parrocchie dell'UP hanno organizzato in ciascuna parrocchia una cena povera, il cui ricavato andrà alla missione comboniana presente a Lima capitale del Perù.

L'obiettivo era quello di far conoscere e sostenere la comunità missionaria comboniana dove è presente Suor Silvia nostra concittadina.
Ogni parrocchia ha partecipato con impegno organizzando la serata di convivialità, durante la quale si sono potute vedere le immagini provenienti dal Perù, la povertà di tante persone che cercano un futuro migliore, ma che si ritrovano ad essere emarginati e rimangono fuori delle mura della grande città costretti a fermarsi nelle baraccopoli. Davanti a queste immagini, impossibile chiudere gli occhi a tanta povertà e degrado umano, sono uomini donne e bambini provenienti da diverse zone del Perù, alla ricerca di lavoro, di una casa, di un sostegno.
La presenza dei missionari ha l'obiettivo di aiutare la vita di questa gente, dimostrando come la solidarietà e la dedizione per gli altri possa essere una forza trainante e una testimonianza del Vangelo di Gesù.
La gente peruviana è segnata nel cuore dal terrorismo, ha visto uccidere i propri figli, il narcotraffico predomina, la povertà predomina.
Per sfuggire alle avversità, intere famiglie di peruviani lasciano i loro paesetti, attratti dal fascino del benessere e si riversano nella grande città di Lima.
Ma spesso il loro cammino si ferma davanti ad un muro lungo decine di chilometri, costruito intorno alla città che ha lo scopo di ostacolare l'accesso dei poveri nella città ricca:
come accade anche nel nostro paese con l'arrivo dei profughi che ogni giorno sbarcano sulle nostre coste....
Eppure all'interno di questo contesto degradato, si snoda un'umanità feconda che continua a sperare in un futuro migliore, e solo attraverso la costruzione di relazioni basate su una corretta collaborazione condivisa, si arriverà all'aiuto reciproco.

Gruppo Caritas MdG


/17276738/394][/url]

don.battista

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 08.02.12
Età : 77
Località : Madonna delle grazie - Piove di sacco PD

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum