incontro della comunità educante

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

incontro della comunità educante

Messaggio  patrizia.sgaravato il Dom 19 Giu - 10:06

INCONTRO DELLA COMUNITA’ EDUCANTE
Si è svolto domenica 5 giugno al casone rosso di Corte un incontro speciale tra il Consiglio pastorale di Madonna delle Grazie e gli educatori-formatori-accompagnatori parrocchiali.
Incontro sollecitato dalla diocesi di Padova con lo scopo di fare una riflessione su quanto la comunità Cristiana, sia impegnata nell’essere educante nel portare Cristo ai Fratelli credenti e non .
In una bella mattina di sole nel prato del casone rosso ci siamo trovati in una ventina di persone, lo spirito che ci animava era di apertura al dialogo , desiderio di conoscersi di più e di riconoscersi quali fratelli in Cristo, e dopo la preghiera iniziale col salmo 29, d. Giorgio ha posto l’attenzione sul tema dell’anno pastorale 2015/16 “in cerca di perle preziose”. E stato lo spunto che ci ha coinvolto tutti. Ognuno dopo un momento di raccoglimento personale, ha condiviso il proprio pensiero con lo scambio di idee, immaginazioni, proprio sentire, tanto da rivelarsi un momento prezioso di apertura fraterna e crescita per ognuno.
Perle preziose sono i sofferenti, gli ultimi ,coloro che sono in difficoltà, ma anche noi possiamo esserlo per gli altri. A volte nel nostro quotidiano esse vanno cercate perché sono nascoste. Quindi si è posto l’accento a quali attenzioni , quale stile e atteggiamento personale siano consoni ad una comunità preposta ad educare alla sequela di Cristo.
Lo stile di accoglienza di carità, sono fondamentali. Professare la propria fede uniti nei sacramenti e nella S. Messa, con gioia ed entusiasmo, far respirare la bellezza di essere dei cristiani di camminare seguendo l’esempio di Maria e di portarlo nel vivere di ogni giorno nei luoghi di lavoro in famiglia, aperti dialogo coi vicini di casa e con le persone che incontriamo ogni giorno. Ma anche disposti a “sporcarci” le mani nel servizio alla comunità e affrontare anche le sfide che la nostra società ci pone davanti. Il tutto puntando all’essenziale con semplicità con una attenzione particolare alla comunicazione fra noi e tutti coloro che collaborano in parrocchia nel servizio, e mettono a disposizione tempo competenza ed esperienza personali.
La comunità è educante se mette se stessa in secondo piano e fa emergere la carità verso i deboli e sofferenti, accoglie l’uomo senza giudicare, pone l’umiltà come primo passo in tutto ciò che propone e fa. Tutto ciò ce lo insegna la madre di Cristo, Maria.
Una comunità credibile e viva è “ serva del Signore” e si fa plasmare dal Vangelo.




patrizia.sgaravato

Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 11.02.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: incontro della comunità educante

Messaggio  federico.meneghello il Mer 22 Giu - 7:48

patrizia.sgaravato ha scritto:INCONTRO  DELLA COMUNITA’ EDUCANTE
Si è svolto domenica 5 giugno al casone rosso di Corte un incontro speciale tra il Consiglio pastorale di Madonna delle Grazie e gli educatori-formatori-accompagnatori parrocchiali.
Incontro sollecitato dalla diocesi di Padova con lo scopo di fare una riflessione su quanto la comunità  Cristiana, sia impegnata nell’essere educante  nel portare Cristo ai Fratelli  credenti e non .
In una bella mattina di sole nel prato del casone rosso  ci siamo trovati in una  ventina di persone, lo spirito che ci animava era di apertura  al dialogo , desiderio di conoscersi di più e di riconoscersi quali fratelli in Cristo,  e dopo la preghiera iniziale col salmo 29, d. Giorgio ha posto l’attenzione sul tema dell’anno pastorale 2015/16 “in cerca di perle preziose”. E stato lo spunto che ci ha coinvolto tutti. Ognuno dopo un momento di raccoglimento personale,  ha condiviso il proprio pensiero con lo  scambio di idee, immaginazioni, proprio sentire, tanto da rivelarsi un momento prezioso di apertura fraterna e crescita per ognuno.
Perle preziose sono i sofferenti, gli ultimi ,coloro che sono in difficoltà, ma anche noi possiamo esserlo per gli altri. A volte nel nostro quotidiano esse  vanno cercate perché sono nascoste. Quindi si è posto l’accento  a quali attenzioni , quale stile e atteggiamento personale siano consoni ad una comunità preposta ad educare alla sequela di Cristo.
Lo stile di accoglienza di carità, sono fondamentali. Professare la propria fede uniti nei sacramenti e nella S. Messa, con gioia  ed entusiasmo, far respirare la bellezza di essere dei cristiani di camminare seguendo l’esempio di Maria e di portarlo nel vivere di ogni giorno nei luoghi di lavoro in famiglia, aperti dialogo coi vicini di casa e con le persone che incontriamo ogni giorno. Ma anche disposti a “sporcarci” le mani nel servizio alla comunità  e affrontare  anche le sfide che la nostra società ci pone davanti. Il tutto puntando all’essenziale con semplicità con una attenzione particolare alla comunicazione fra noi e tutti coloro che collaborano in parrocchia nel servizio, e mettono  a disposizione tempo  competenza ed esperienza  personali.
La comunità è educante se mette se stessa in secondo piano e fa emergere la carità verso i deboli e sofferenti, accoglie l’uomo senza  giudicare, pone l’umiltà  come primo passo in tutto ciò che propone e fa. Tutto ciò ce lo insegna la madre di Cristo, Maria.
Una comunità credibile e viva è “ serva del Signore” e si fa plasmare dal Vangelo.



INCONTRO DELLA COMUNITA’ EDUCANTE
Si è svolto domenica 5 giugno al casone rosso di Corte un incontro speciale tra il Consiglio pastorale di Madonna delle Grazie e gli educatori-formatori-accompagnatori parrocchiali.
Incontro sollecitato dalla diocesi di Padova con lo scopo di fare una riflessione su quanto la comunità Cristiana, sia impegnata nell’essere educante nel portare Cristo ai Fratelli credenti e non .
In una bella mattina di sole nel prato del casone rosso ci siamo trovati in una ventina di persone, lo spirito che ci animava era di apertura al dialogo , desiderio di conoscersi di più e di riconoscersi quali fratelli in Cristo, e dopo la preghiera iniziale col salmo 29, d. Giorgio ha posto l’attenzione sul tema dell’anno pastorale 2015/16 “in cerca di perle preziose”. E stato lo spunto che ci ha coinvolto tutti. Ognuno dopo un momento di raccoglimento personale, ha condiviso il proprio pensiero con lo scambio di idee, immaginazioni, proprio sentire, tanto da rivelarsi un momento prezioso di apertura fraterna e crescita per ognuno.
Perle preziose sono i sofferenti, gli ultimi ,coloro che sono in difficoltà, ma anche noi possiamo esserlo per gli altri. A volte nel nostro quotidiano esse vanno cercate perché sono nascoste. Quindi si è posto l’accento su quali attenzioni , quale stile e atteggiamento personale siano consoni ad una comunità preposta ad educare alla sequela di Cristo.
Lo stile di accoglienza di carità, sono fondamentali. Professare la propria fede uniti nei sacramenti e nella S. Messa, con gioia ed entusiasmo, far respirare la bellezza di essere dei cristiani di camminare seguendo l’esempio di Maria e di portarlo nel vivere di ogni giorno, nei luoghi di lavoro in famiglia, aperti al dialogo coi vicini di casa e con le persone che incontriamo ogni giorno. Ma anche disposti a “sporcarci” le mani nel servizio alla comunità e affrontare anche le sfide che la nostra società ci pone davanti. Il tutto puntando all’essenziale con semplicità con una attenzione particolare alla comunicazione fra noi e tutti coloro che collaborano in parrocchia nel servizio, e mettono a disposizione tempo competenza ed esperienza personali.
La comunità è educante se mette se stessa in secondo piano e fa emergere la carità verso i deboli e sofferenti, accoglie l’uomo senza giudicare, pone l’umiltà come primo passo in tutto ciò che propone e fa. Tutto ciò ce lo insegna la madre di Cristo, Maria.
Una comunità credibile e viva è “ serva del Signore” e si fa plasmare dal Vangelo.



patrizia.sgaravato

avatar
federico.meneghello
Admin
Admin

Messaggi : 131
Data d'iscrizione : 10.02.12
Età : 59
Località : piove di sacco

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

incontro della comunità educante

Messaggio  don.battista il Sab 25 Giu - 21:21

patrizia.sgaravato ha scritto:INCONTRO  DELLA COMUNITA’ EDUCANTE
Si è svolto domenica 5 giugno al casone rosso di Corte un incontro speciale tra il Consiglio pastorale di Madonna delle Grazie e gli educatori-formatori-accompagnatori parrocchiali.
Incontro sollecitato dalla diocesi di Padova con lo scopo di fare una riflessione su quanto la comunità  Cristiana, sia impegnata nell’essere educante  nel portare Cristo ai Fratelli  credenti e non .
In una bella mattina di sole nel prato del casone rosso  ci siamo trovati in una  ventina di persone, lo spirito che ci animava era di apertura  al dialogo , desiderio di conoscersi di più e di riconoscersi quali fratelli in Cristo,  e dopo la preghiera iniziale col salmo 29, d. Giorgio ha posto l’attenzione sul tema dell’anno pastorale 2015/16 “in cerca di perle preziose”. E stato lo spunto che ci ha coinvolto tutti. Ognuno dopo un momento di raccoglimento personale,  ha condiviso il proprio pensiero con lo  scambio di idee, immaginazioni, proprio sentire, tanto da rivelarsi un momento prezioso di apertura fraterna e crescita per ognuno.
Perle preziose sono i sofferenti, gli ultimi ,coloro che sono in difficoltà, ma anche noi possiamo esserlo per gli altri. A volte nel nostro quotidiano esse  vanno cercate perché sono nascoste. Quindi si è posto l’accento  a quali attenzioni , quale stile e atteggiamento personale siano consoni ad una comunità preposta ad educare alla sequela di Cristo.
Lo stile di accoglienza di carità, sono fondamentali. Professare la propria fede uniti nei sacramenti e nella S. Messa, con gioia  ed entusiasmo, far respirare la bellezza di essere dei cristiani di camminare seguendo l’esempio di Maria e di portarlo nel vivere di ogni giorno nei luoghi di lavoro in famiglia, aperti al dialogo coi vicini di casa e con le persone che incontriamo ogni giorno. Ma anche disposti a “sporcarci” le mani nel servizio alla comunità  e affrontare  anche le sfide che la nostra società ci pone davanti. Il tutto puntando all’essenziale con semplicità con una attenzione particolare alla comunicazione fra noi e tutti coloro che collaborano in parrocchia nel servizio, e mettono  a disposizione tempo  competenza ed esperienza  personali.
La comunità è educante se mette se stessa in secondo piano e fa emergere la carità verso i deboli e sofferenti, accoglie l’uomo senza  giudicare, pone l’umiltà  come primo passo in tutto ciò che propone e fa. Tutto ciò ce lo insegna la madre di Cristo, Maria.
Una comunità credibile e viva è “ serva del Signore” e si fa plasmare dal Vangelo.




don.battista

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 08.02.12
Età : 77
Località : Madonna delle grazie - Piove di sacco PD

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: incontro della comunità educante

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum