Povertà se poveri

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Povertà se poveri

Messaggio  federico.meneghello il Sab 17 Dic - 8:30

Editoriale dicembre 2016


Che cos’è la realtà? Possiamo dare tutti la stessa risposta? O ciascuno la vede con i suoi occhi, diversa da quella di un altro?
Che cos’è la povertà? Se la guardo con l’occhio del povero è una condizione normale perché ci nuota dentro e cerca di emergere per migliorare; se è il ricco a confrontarsi, la disprezza o la ignora perché galleggia.
Proviamo guardarla noi, la povertà! Noi che consegniamo i pacchi dono della Caritas, noi che facciamo l’elemosina, noi che abbiamo una casa, una patria che ci riconosce con i nostri diritti.
Che cos’è la povertà, o meglio chi sono i poveri? Possiamo dare una risposta a questa domanda come la danno i poveri se siamo come loro, se ci mettiamo a loro livello, se guardiamo la realtà e la povertà con i loro occhi. Dobbiamo essere poveri con i poveri.
La commiserazione non è condivisione: è l’occhio di chi si sente diverso che commisera, che tacita la sua coscienza offrendo lo spicciolo.
Il Natale è l’occasione per ringraziare i poveri perché ci aiutano ad essere poveri come loro.
NON E’ CIO’ CHE HA FATTO GESU’ A BETLEMME?
Vogliamo metterci davanti al presepe alla pari dei personaggi-statuine: poveri pastori che si ritengono indegni dell’annuncio del Salvatore.
avatar
federico.meneghello
Admin
Admin

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 10.02.12
Età : 59
Località : piove di sacco

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Povertà se poveri

Messaggio  don.battista il Lun 19 Dic - 22:39

federico.meneghello ha scritto:Editoriale  dicembre 2016


 Che cos’è la realtà? Possiamo dare tutti la stessa risposta? O ciascuno la vede con i suoi occhi, diversa da quella di un altro?
 Che cos’è la povertà? Se la guardo con l’occhio del povero è una condizione normale perché ci nuota dentro e cerca di emergere per migliorare; se è il ricco a confrontarsi, la disprezza o la ignora perché galleggia.
 Proviamo guardarla noi, la povertà! Noi che consegniamo i pacchi dono della Caritas, noi che facciamo l’elemosina, noi che abbiamo una casa, una patria che ci riconosce con i nostri diritti.
 Che cos’è la povertà, o meglio chi sono i poveri? Possiamo dare  una risposta a questa domanda come la danno i poveri se siamo come loro, se ci mettiamo a loro livello, se guardiamo la realtà e la povertà con i loro occhi. Dobbiamo essere poveri con i poveri.
 La commiserazione non è condivisione: è l’occhio di chi si sente diverso che commisera, che tacita la sua coscienza offrendo lo spicciolo.
 Il Natale è l’occasione per ringraziare i poveri perché ci aiutano ad essere poveri come loro.
NON E’ CIO’ CHE HA FATTO GESU’ A BETLEMME?
 Vogliamo metterci davanti al presepe alla pari dei personaggi-statuine: poveri pastori che si ritengono indegni dell’annuncio del Salvatore.
ok don Battista

don.battista

Messaggi : 495
Data d'iscrizione : 08.02.12
Età : 77
Località : Madonna delle grazie - Piove di sacco PD

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum