Equipe battesimale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Equipe battesimale

Messaggio  don.battista il Lun 23 Gen - 22:09

La nascita di un figlio e l’equipe battesimale
Da alcuni anni, da quando si parla di: “ Iniziazione Cristiana” è stata costituita anche nella nostra parrocchia, Madonna delle Grazie, una equipe di catechisti battesimali, un piccolo gruppo, attualmente formato da: “ Liliana, Giuseppina, Luisa “, che si pone accanto ai genitori richiedenti il battesimo per il figlio, una equipe con unico desiderio, quello di essere dei compagni di strada nel cammino di fede, aiutare i genitori a prendere sempre più consapevolezza, in un momento così prezioso e speciale, che la famiglia è una piccola Chiesa domestica, uno spazio in cui il Vangelo è trasmesso e da cui il Vangelo si irradia”.
La nascita di un figlio dà sempre una grande gioia, non solo al papà e alla mamma, ma ai parenti, nonni in primis e agli amici tutti e anche ai vicini e persino agli estranei. Ci è senz’altro più volte capitato di vedere appeso, su un portone di una casa, un fiocco rosa o celeste annunciante la nascita di un nuovo essere umano: ne siamo rimasti quasi istintivamente attratti avvertendo dentro di noi un piacere sincero, ma inconsapevole, che lascia piacevolmente incantati senza saperne la ragione. Anche se la nascita di un bimbo è la cosa più naturale di questo mondo, in essa c’è qualcosa di ben altro, di misterioso, di divino, essa è il miracolo, un dono di Dio: la vita è senz’altro il più grande dono di Dio all’umanità.
E nel bellissimo avvenimento della nascita di una nuova vita, quando i genitori chiedono per la loro creatura il battesimo, ecco, ci inseriamo noi: “ Giuseppina, Luisa, Liliana,” o, per dirla in termini più moderni, l’ ”equipe” di catechesi in preparazione al battesimo. Incontriamo i genitori, partecipiamo alla loro gioia, non solo a nome nostro, ma di tutta la comunità. Quello che cerchiamo di fare nell’accostare i neo-genitori, è di aiutarli a comprendere quanto importante sia il loro ruolo nella crescita dei loro piccoli non solo per il loro corpo, ma per il loro spirito, per la loro vita di cristiani, sì, perché il battesimo è il sacramento che segna la nascita del cristiano.
C’è sempre in noi catechiste un po’ di apprensione, di timore prima di incontrare ogni nuova coppia. A volte abbiamo paura di essere ripetitive in quello che diciamo o mentre spieghiamo il significato del rito battesimale. Ma poi subito ci rendiamo conto che la parola di Dio è sempre cosa nuova, è sempre Parola nuova, la fede che ci anima si rinnova perciò ogni volta, per cui siamo anche grate ai genitori per quello che in definitiva riceviamo.
Far parte dell’equipe battesimale, è una bella esperienza, diversa, nuova perché vissuta, non singolarmente ma in unità,. Inoltre ogni nuovo battezzato che incontriamo ci ricorda l’infinita bellezza della nostra unicità e che su questa unicità sarà orientata la nostra vita.
La consapevolezza di essere genitori, nonni, zii, madrine e padrini diventa mezzo per giungere ad un'altra constatazione: che apparteniamo ad una realtà infinita che ci sfugge ma che ci attrae, che siamo destinati fin da oggi a vivere nella pace, che possiamo superare le nostre paure per aprirci alla vita." Ogni volta che c’è festa per un nuovo battezzato, tutta la comunità esulta !"
Continuiamo perciò a pensare che la nascita di un figlio sia un miracolo e che lo sia pienamente nel momento in cui quel figlio diventa, con il battesimo, “il figlio amato, prediletto” da Dio. Betlemme continua a far gioire il mondo: nel volto di un bimbo, ricco o povero, bianco o nero, nasce ancora tra noi Gesù Bambino.
Liliana, Giuseppina, Luisa

don.battista

Messaggi : 486
Data d'iscrizione : 08.02.12
Età : 77
Località : Madonna delle grazie - Piove di sacco PD

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum