Sinodo dei giovani

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sinodo dei giovani

Messaggio  federico.meneghello il Mer 26 Lug - 6:42


Tra preti qualche volta si parla dei nostri contatti con varie categorie di persone. Si dice: abbiamo perso i lavoratori, le donne, i giovani e gli adolescenti; infatti continuiamo a seguire i bambini nelle Scuole per l’infanzia, gli ammalati, gli anziani, i ragazzi fino alle Medie e alla Cresima …
Ma la Chiesa ascolterà mai le problematiche esistenziali di chi si affaccia alle responsabilità della vita? Noi continuiamo a indicare il Vangelo come risposta preconfezionata a tutte le situazioni trascurando le domande che nascono dalla maggioranza del mondo giovanile. Una risposta senza domanda? Non è nella logica!, quando invece c’è tutto un mondo consumistico che, per essere logico, non fa altro che creare domande.
Mi introduco provocatoriamente così per parlare del Sinodo dei giovani a Padova. Viene indetto però su un altro versante: non si domanda loro quali sono i problemi che si pongono sulla fede, sulla Chiesa, ma si chiede che cosa, secondo loro, vuole il Signore dalla Chiesa di Padova. Le risposte saranno indubbiamente filtrate dalle loro esigenze e dalle loro prospettive. Non si tratta allora di mettere i giovani sul tavolo di laboratorio, ma di affiancarli con fiducia allo Spirito Santo perché guardino la Chiesa di oggi e quella del futuro.
Il nostro Padre Vescovo di Padova chiede ai giovani di “guidare con entusiasmo la nostra Chiesa … loro hanno forza, energia, formazione … sapranno portare la nostra chiesa su sentieri nuovi e migliori. Non c’è futuro senza di loro … Vorrei che tutti li sostenessimo con la nostra stima, fiducia, affetto. Cammineremo insieme. Si stanno tessendo relazioni, legami … sta crescendo una rete di conoscenze. Il Sinodo sta confermando che i giovani meritano la nostra fiducia.(Difesa del popolo 4.06.2017 pg.2 inserto Sinodo).
Sinodo significa ‘cammino insieme’. E’ uno stile, un metodo fatto di ascolto,dialogo, confronto per comprendere chi siamo e dove vogliamo andare come Chiesa; il Vescovo ci chiede di dire la nostra sulla Chiesa di Padova e sulle nostre comunità (id.pg 3). Si tratta di condividere ciò che sei oggi, che cosa ti appassiona; qual è la tua esperienza di comunità, come è nata e cresciuta la tua idea di Dio, la tua relazione con Gesù. Non si tratta di convertire o convincere nessuno, è solo un confronto tra giovani. La Chiesa ti chiede di dire la tua stando intorno a una tavola di casa : una decina di giovani che si trovano autonomamente per iniziativa di un moderatore che si registra su www.giovanipadova.it. Lo chiede anche a chi non si sente parte della Comunità, ma ha voglia di manifestare le sue impressioni e valutazioni sulla Chiesa.
avatar
federico.meneghello
Admin
Admin

Messaggi : 131
Data d'iscrizione : 10.02.12
Età : 59
Località : piove di sacco

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sinodo dei giovani

Messaggio  don.battista il Gio 27 Lug - 19:14

federico.meneghello ha scritto:
 Tra preti qualche volta si parla dei nostri contatti con varie categorie di persone. Si dice: abbiamo perso i lavoratori, le donne, i giovani e gli adolescenti; infatti continuiamo a seguire i bambini nelle Scuole per l’infanzia, gli ammalati, gli anziani, i ragazzi fino alle Medie e alla Cresima …
 Ma la Chiesa ascolterà mai  le problematiche esistenziali di chi si affaccia alle responsabilità della vita? Noi continuiamo a indicare il Vangelo come risposta preconfezionata a tutte le situazioni trascurando le domande che nascono dalla maggioranza del mondo giovanile. Una risposta senza domanda? Non è nella logica!, quando invece c’è tutto un mondo consumistico che, per essere logico, non fa altro che creare domande.
Mi introduco provocatoriamente così per parlare del Sinodo dei giovani a Padova. Viene indetto però su un altro versante: non si domanda loro quali sono i problemi che si pongono sulla fede, sulla Chiesa, ma si chiede che cosa, secondo loro, vuole il Signore dalla Chiesa di Padova. Le risposte saranno indubbiamente filtrate dalle loro esigenze e dalle loro prospettive. Non si tratta allora di mettere i giovani sul tavolo di laboratorio, ma di affiancarli con fiducia allo Spirito Santo perché guardino la Chiesa di oggi e quella del futuro.
 Il nostro Padre Vescovo di Padova chiede ai giovani di “guidare con entusiasmo la nostra Chiesa … loro hanno forza, energia, formazione … sapranno portare la nostra chiesa su sentieri nuovi e migliori. Non c’è futuro senza di loro … Vorrei che tutti li sostenessimo con la nostra stima, fiducia, affetto. Cammineremo insieme. Si stanno tessendo relazioni, legami … sta crescendo una rete di conoscenze. Il Sinodo sta confermando  che i giovani meritano la nostra fiducia.(Difesa del popolo 4.06.2017 pg.2 inserto Sinodo).
 Sinodo significa ‘cammino insieme’. E’ uno stile, un metodo fatto di ascolto,dialogo, confronto per comprendere chi siamo e dove vogliamo andare come Chiesa; il Vescovo ci chiede di dire la nostra sulla Chiesa di Padova e sulle nostre comunità (id.pg 3). Si tratta di condividere ciò che sei oggi, che cosa ti appassiona; qual è la tua esperienza di comunità, come è nata e cresciuta la tua idea di Dio, la tua relazione con Gesù. Non si tratta di convertire o convincere nessuno, è solo un confronto tra giovani. La Chiesa ti chiede di dire la tua stando intorno a una tavola di casa : una decina di giovani che si trovano autonomamente per iniziativa di un moderatore che si registra su www.giovanipadova.it. Lo chiede anche a chi non si sente parte della Comunità, ma ha voglia di manifestare le sue impressioni e valutazioni sulla Chiesa.
------------------ok d.Batt

don.battista

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 08.02.12
Età : 77
Località : Madonna delle grazie - Piove di sacco PD

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum