TI BASTA LA MIA GRAZIA; LA FORZA INFATTI SI MANIFESTA PIENAMENTE NELLA DEBOLEZZA” (2Cor 12,9)

Andare in basso

TI BASTA LA MIA GRAZIA; LA FORZA INFATTI SI MANIFESTA PIENAMENTE NELLA DEBOLEZZA” (2Cor 12,9)

Messaggio  federico.meneghello il Sab 14 Lug - 12:57

“TI BASTA LA MIA GRAZIA; LA FORZA INFATTI SI MANIFESTA PIENAMENTE NELLA DEBOLEZZA” (2Cor 12,9)

Questa parola è di grande conforto per il mio cuore e inizio questa mia piccola riflessione meditando con quanto Chiara Lubich ha scritto: “[…] La nostra ragione si ribella ad una simile affermazione, perché vi vede una lampante contraddizione o semplicemente un ardito paradosso. Invece essa esprime una delle più alte verità della fede cristiana. Gesù ce la spiega con la sua vita e soprattutto con la sua morte. Quando ha compiuto l’Opera che il Padre gli ha affidato? Quando ha redento l’umanità? Quando ha vinto sul peccato? Quando è morto in croce, annientato, dopo aver gridato: ‘Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato’. Gesù è stato più forte proprio quando è stato più debole. Gesù avrebbe potuto dare origine al nuovo popolo di Dio con la sua sola predicazione o con qualche miracolo in più o qualche gesto straordinario. Invece no. No, perché la Chiesa è opera di Dio ed è nel dolore e solo nel dolore che fioriscono le opere di Dio. Dunque nella nostra debolezza, nell’esperienza della nostra fragilità si cela un’occasione unica: quella di sperimentare la forza del Cristo morto e risorto […]”
Devo dire che ho constatato la verità e l’azione di questa parola ultimamente, dopo aver vissuto dei momenti di particolare difficoltà, ero consapevole della mia incapacità ad affrontare una situazione. Cercavo di sfuggirla, ma l'ho affrontata in quanto volontà di Dio di quel momento.
Ho constatato così che l’opera di Dio si manifesta attraverso di noi e nonostante noi. Con grande stupore e proprio da chi non mi aspettavo ho avuto la conferma. È nella nostra storia personale, in quella dell’umanità e, proprio nello spazio della nostra piccolezza con la totale fiducia nell’azione di Dio che la potenza del Signore di manifesta: “è quando sono debole che sono forte”.
Lasciamoci quindi confortare da questa parola e offriamo, sempre, a Dio la nostra debolezza perché la possa trasformare nella Sua forza.
avatar
federico.meneghello
Admin
Admin

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 10.02.12
Età : 60
Località : piove di sacco

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

TI BASTA LA MIA GRAZIA ...

Messaggio  don.battista il Lun 16 Lug - 21:48

federico.meneghello ha scritto:“TI BASTA LA MIA GRAZIA; LA FORZA INFATTI SI MANIFESTA PIENAMENTE NELLA DEBOLEZZA” (2Cor 12,9)

Questa parola è di grande conforto per il mio cuore e inizio questa mia piccola riflessione meditando con quanto Chiara Lubich ha scritto: “[…] La nostra ragione si ribella ad una simile affermazione, perché vi vede una lampante contraddizione o semplicemente un ardito paradosso. Invece essa esprime una delle più alte verità della fede cristiana. Gesù ce la spiega con la sua vita e soprattutto con la sua morte. Quando ha compiuto l’Opera che il Padre gli ha affidato? Quando ha redento l’umanità? Quando ha vinto sul peccato? Quando è morto in croce, annientato, dopo aver gridato: ‘Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato’. Gesù è stato più forte proprio quando è stato più debole. Gesù avrebbe potuto dare origine al nuovo popolo di Dio con la sua sola predicazione o con qualche miracolo in più o qualche gesto straordinario. Invece no. No, perché la Chiesa è opera di Dio ed è nel dolore e solo nel dolore che fioriscono le opere di Dio. Dunque nella nostra debolezza, nell’esperienza della nostra fragilità si cela un’occasione unica: quella di sperimentare la forza del Cristo morto e risorto […]”
Devo dire che ho constatato la verità e l’azione di questa parola ultimamente, dopo aver vissuto dei momenti di particolare difficoltà, ero consapevole della mia incapacità ad affrontare una situazione. Cercavo di sfuggirla, ma l'ho affrontata in quanto volontà di Dio di quel momento.
Ho constatato così che l’opera di Dio si manifesta attraverso di noi e nonostante noi. Con grande stupore e proprio da chi non mi aspettavo ho avuto la conferma. È nella nostra storia personale, in quella dell’umanità e, proprio nello spazio della nostra piccolezza con la totale fiducia nell’azione di Dio che la potenza del Signore si manifesta: “è quando sono debole che sono forte”.
Lasciamoci quindi confortare da questa parola e offriamo, sempre, a Dio la nostra debolezza perché la possa trasformare nella Sua forza.
-------------------------------------------------------------------veduto e corretto un errore di battuta - d:Battista

don.battista

Messaggi : 573
Data d'iscrizione : 08.02.12
Età : 78
Località : Madonna delle grazie - Piove di sacco PD

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum